THE MOON.
DAL CIELO DEL PLANETARIO ALLA REALTÀ VIRTUALE

In occasione del cinquantesimo anniversario del primo passo dell’uomo sulla Luna, proporremo nella programmazione del Planetario per tutto il 2019, The Moon – Dal cielo del Planetario alla realtà virtuale, un’attività del tutto nuova.

Grazie alla fusione tra la tradizione (l’osservazione del cielo attraverso il planetario optomeccanico Zeiss IV) e la tecnologia di ultima generazione della realtà virtuale, lo spettatore potrà vivere a pieno l’emozione di quel momento epocale nella storia dell’umanità.

Per la prima volta in Italia, due modalità di ricostruzione artificiale della realtà, totalmente differenti nel funzionamento e nell’epoca di origine, vanno a costruire un unico spettacolo che trasporterà lo spettatore, prima sotto una volta celeste mozzafiato e poi catapultato in un viaggio nello spazio virtuale, in un’esperienza completamente immersiva.

Il video, realizzato a 360°, accompagna i visitatori nella Missione Apollo 11 insieme agli astronauti. Gli scenari, ricreati in 3D dopo un’accurata ricerca storica, volta a ricostruire una visione il più possibile aderente alla realtà, ci riportano a quei giorni, come con una macchina del tempo, per rivivere e celebrare la storia, l’avventura e quel passo che ha cambiato un’epoca.

L’esperienza è visibile mediante visori stand-alone per la realtà virtuale, la cui potente immersività trasporta l’osservatore in una nuova realtà.

Nella realtà virtuale non c’è niente di troppo lontano o visionario che non si possa fare; questa tecnologia trova applicazione in diversi ambiti. Dai videogiochi al cinema, dall’archeologia alla medicina, dal turismo al settore scientifico. Tutto diventa possibile, non ci sono limiti: immergersi negli abissi, visitare luoghi inarrivabili, ripercorrere la storia, arrivare sulla Luna!

OCULUS GO: ergonomico, leggero, pratico e robusto, l’Oculus Go è un dispositivo selezionato per la fruizione dell’esperienza VR. Grazie al comparto audio integrato, il suono emesso darà l’illusione di essere veramente al centro della scena, i sensori che consentono il tracciamento in tempo reale dei movimenti della testa daranno invece la possibilità di seguire a 360° l’azione, senza perdersi nulla!  

Il progetto è stato realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo nell’ambito del bando “Partecipazione culturale”, facente parte dei programmi prioritari d’intervento dell’anno 2017.

In collaborazione con Join 4BAedo.

SCOPRI GLI EVENTI