CHE TEMPO FA SU TRAPPIST-1? ATMOSFERE DI MONDI EXTRATERRESTRI

A Cura di Lorenzo Pino

I Giovedì Universitari

 

La ricerca di pianeti extrasolari sta vivendo un periodo di vera e propria esplosione. Sono ormai oltre 3.000 corpi celesti orbitanti attorno a stelle diverse dal nostro Sole e nei prossimi anni certamente, grazie a satelliti e telescopi che sono “i veri cacciatori di esopianeti,” se ne scopriranno di molti di più. Ma che tipo di mondi sono? La popolazione è piuttosto varia: si va da giganti infuocati con piogge di ferro in procinto di essere fagocitati dalla loro stella, a pianeti di dimensione simile alla Terra ma dalle temperature proibitive, fino a quelli che si trovano nella zona di abitabilità e quindi con probabile acqua allo stato liquido.
Per scoprire se esiste o meno qualche candidato simile alla Terra è necessario studiare l’atmosfera dell’esopianeta. Partendo dal nostro Sistema Solare, proveremo quindi a immergerci nelle atmosfere dei mondi alieni più stravaganti per arrivare a concludere che un vero gemello della Terra non l’abbiamo ancora trovato. La direzione in cui andare però è chiara, e forse tra vent’anni ci ritroveremo qui a parlare della Terra 2.0.

Lorenzo Pino, classe 1989, ha studiato fisica a Milano dove ha conseguito laurea triennale e magistrale con specializzazione in astrofisica. Sta ultimando il dottorato in astronomia in co-tutela tra Padova e Ginevra, occupandosi di teoria e osservazioni di atmosfere esoplanetarie. Si tratterrà per qualche mese come post-doc a Ginevra, dove continuerà il suo lavoro proprio nel luogo dove è stato scoperto il primo esopianeta. Qui potrà anche dare sfogo ad altre sue passioni: la montagna e la fotografia.

Se sei interessato ad avere ulteriori informazioni in merito a questo evento contattaci al 02/88463340.

    Giovedì 21 Dicembre 2017
    ore 21.00
    Lorenzo Pino
    Biglietto intero € 5,00 – Biglietto ridotto € 3,00

La cassa apre 45 minuti prima.

A conferenza iniziata è vietato l’ingresso.