IGNOBEL – L’utilità dell’inutilità scientifica

A cura di Luca Perri

IGNOBEL – L’utilità dell’inutilità scientifica

L’immagine che si ha degli scienziati è solitamente quella di persone serie. Accade però di sfogliare una rivista scientifica e imbattersi in pubblicazioni quali “Lo spennamento di un pollo come misura della velocità di un tornado.”. E non è insolito che a pubblicarle siano studiosi di un certo peso, con alle spalle premi e riconoscimenti internazionali.

Un riconoscimento annuale raccoglie le dieci ricerche più squilibrate, realizzate dai ricercatori di tutto il mondo, nelle più disparate discipline scientifiche: il premio Ig Nobel. Ma tali studi sono davvero inutili oppure nascondono insegnamenti pronti a stupirci?

Luca Perri è astrofisico de LOfficina del Planetario, associazione che ha in concessione le attività del Civico Planetario di Milano. È dottorando in astrofisica all’Università dell’Insubria e all’Osservatorio di Brera, ed astronomo dell’Osservatorio di Merate. Da oltre 10 anni si occupa di divulgazione su radio, televisioni, carta stampata, festival e social networks. Negli anni ha collaborato con Rai, DeAgostini, Repubblica, Focus Junior, Pikaia, Notte Europea dei Ricercatori, Festival della Scienza di Genova, BergamoScienza e Planetario di Lecco. È campione italiano e finalista internazionale di FameLab 2015, il talent show sulla divulgazione scientifica. Ha scritto e condotto una rubrica sulle bufale scientifiche all’interno del programma Memex di Rai Scuola. Per Sironi Editore ha pubblicato il libro “La pazza scienza – Risultati serissimi di ricerche stravaganti”, sulla scienza dei Premi IgNobel.

Se sei interessato ad avere ulteriori informazioni in merito a questo evento contattaci al 02/88463340.

    Venerdì 23 Febbraio 2018
    ore 21.00
    Luca Perri
    Biglietto intero € 5,00 – Biglietto ridotto € 3,00

La cassa apre 45 minuti prima.

A conferenza iniziata è vietato l’ingresso.