BRUNO E COPERNICO A CONFRONTO: LA CENA DELLE CENERI

A Cura di Federica Cislaghi

I Giovedì Universitari

La cena delle ceneri di Giordano Bruno (1548-1600) è la prima opera scritta in cui la teoria copernicana è presentata come reale descrizione del mondo e non come mera ipotesi matematica. Con questo spassoso dialogo ambientato a Londra Bruno inizia la sua rivoluzione cosmologica. L’eliocentrismo copernicano è il punto di partenza di questo processo di rinnovamento, è il segno divino che annuncia il ritorno imminente della verità, di cui Bruno è l’irrinunciabile interprete. Abbattendo il sistema aristotelico-tolemaico, egli dà vita così a un universo infinito e omogeneo, popolato da una moltitudine di mondi abitati, organizzati in tanti sistemi solari. In questo universo uniforme e senza confini tutto è vivo e animato, tutto è divino. Il
filosofo di Nola elabora una concezione dell’universo che è tanto potente e profetica da influenzare in modo profondo la scienza e la filosofia moderne. Egli rappresenta l’anello di congiunzione tra antichità e modernità, tra il mondo magico-simbolico del Rinascimento e il mondo fisico-matematico di Galileo.

Federica Cislaghi (Milano, 1977) si è laureata in Filosofia presso l’Università degli Studi di Milano. Ha conseguito il dottorato di ricerca presso l’Università degli Studi di Genova. Si interessa della Morfologia come metodo filosofico-scientifico nell’ambito degli studi sulle forme viventi. Tra i suoi scritti, Sui colori e una serie di dispense per il Civico Planetario di Milano Ulrico Hoepli sul rapporto tra cosmologia e filosofia.

Se sei interessato ad avere ulteriori informazioni in merito a questo evento contattaci al 02/88463340.

    Giovedì 8 Febbraio 2018
    ore 21.00
    Federica Cislaghi
    Biglietto intero € 5,00 – Biglietto ridotto € 3,00

La cassa apre 45 minuti prima.

A conferenza iniziata è vietato l’ingresso.