fbpx

IL CIELO DI DANTE
Astronomia nella Divina Commedia

ACQUISTA ONLINE
(Importante: per accedere al Planetario è necessario essere in possesso delle certificazioni verdi Covid-19 dal compimento del 12esimo anno di età)

A cura di Monica Aimone

IL CIELO DI DANTE. Astronomia nella Divina Commedia

Quale era il mondo immaginato da Dante? Quali le sue conoscenze astronomiche? La visione geocentrica dantesca del cosmo, descritta nelle opere del poeta, risulta essere il prodotto più importante della sintesi fra la cosmologia aristotelico-tolemaica e la visione “teologica” del cielo medioevale.

Il “Cielo di Dante” è un’occasione per scoprire quanta astronomia si nasconda tra le terzine dantesche, sfatare luoghi comuni e immergersi a pieno nella Divina Commedia.

Monica Aimone, una letterata prestata all’astronomia. Dopo aver frequentato il Corso di Laurea in Astronomia si è infatti laureata in Lettere Moderne con una Tesi di argomento storico-astronomico.Dall’anno 1995 svolge attività didattica presso il Civico Planetario di Milano e da luglio 2016 collabora con Associazione LOfficina, svolgendo conferenze indirizzate alle scuole e al pubblico. Una passione, quella per l’astronomia, nata in tenera età e mai abbandonata.

 

A conferenza iniziata è vietato l’ingresso.