fbpx

DAI QUARK ALLE GALASSIE
PASSANDO PER LA TERRA.
Dall’infinitamente piccolo all’infinitamente grande

ACQUISTA ONLINE

Conferenza a tema
A Cura di Marco Bersanelli Università degli Studi di Milano , Gianpaolo Bellini Università degli Studi di Milano e Enrico Bonatti Lamont Doherty Earth Observatory (Columbia University) e Istituto Scienze Marine (CNR)

DAI QUARK ALLE GALASSIE PASSANDO PER LA TERRA.
Dall’infinitamente piccolo all’infinitamente grande

“All’inizio c’era un vuoto, una curiosa forma di vuoto, un nulla che non contiene spazio, non c’è tempo, nessuna luce, nessun suono. Eppure le leggi della natura erano in posizione e questo curioso vuoto conteneva un enorme potenziale”. Così si esprime il Premio Nobel Leon Lederman, conscio della grande rete di regole che regge la materia, la stessa materia che a partire dal Big Bang ha formato il nostro Universo, al quale appartengono anche la Terra e il sistema solare dal quale essa si è formata. Mentre la fisica ha ormai dimostrato che nella materia non c’è nulla di casuale, perché tutto è ordinato, l’astrofisica, risalendo a miliardi di anni addietro, è riuscita a osservare il comportamento dell’Universo infante, scoprendo l’esistenza dell’energia oscura, la quale, insieme alla materia oscura, rappresenta il 95% di tutta la massa-energia presente nell’Universo. Quindi, quanto studiato e osservato fin dai primordi dell’Umanità è solo il 5% di tutto ciò che lo costituisce. Viceversa in questi ultimi anni si è riusciti a dare una risposta alla multimillenaria domanda dell’Umanità su come e perché il Sole e le stelle brillano.

Marco Bersanelli è ordinario di astrofisica presso l’Università degli Studi di Milano. Ha partecipato a spedizioni scientifiche alla base Amundsen-Scott al Polo Sud ed è stato fra i principali protagonisti della missione spaziale Planck dell’ESA. Ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui il premio Gruber nel 2018. Tra i suoi saggi, Il grande spettacolo del cielo (Pickwick, 2016).

Gianpaolo Bellini, professore emerito all’Università degli Studi di Milano e scienziato emerito dell’Istituto nazionale di fisica nucleare, ha diretto esperimenti nei più importanti centri di ricerca del mondo. Ha ricevuto il premio Pontecorvo nel 2016 e il premio Fermi nel 2017 per le scoperte riguardanti il Sole e la fisica del neutrino. Tra i suoi saggi, Dall’atomo all’io (Hoepli, 2018) e L’uomo nell’era della tecnoscienza (Hoepli, 2020).

Enrico Bonatti è uno studioso della geologia degli oceani. Ha lavorato nelle Università di Yale, della California, alla Columbia e in Istituzioni italiane. Ha condotto numerose spedizioni negli oceani Pacifico, Atlantico e Indiano, nel Mar Rosso e Mediterraneo. Si è immerso più volte in sottomarini di ricerca fino a quasi 6000 m. È membro dell’Accademia dei Lincei, dell’Accademia delle Scienze russa e Fellow dell’American Geophysical Union. Ha ricevuto nel 2001 il premio Feltrinelli.

    Giovedì 13 Ottobre 2022
    ore 21.00
    Marco Bersanelli, Gianpaolo Bellini, Enrico Bonatti
    Biglietto intero € 5,00 – Biglietto ridotto € 3,00

    ACQUISTA ONLINE

La cassa apre 45 minuti prima dell’inizio dello spettacolo.

A conferenza iniziata è vietato l’ingresso.