fbpx

UNA COSTELLAZIONE DI ASTRI PER LO STUDIO DEL COSMO

ACQUISTA ONLINE

A cura di Simone Iovenitti
UNA COSTELLAZIONE DI ASTRI PER LO STUDIO DEL COSMO – I NUOVI OCCHI GAMMA DELL’ASTRONOMIA ITALIANA 

I raggi gamma provenienti dal cosmo costituiscono l’ultima frontiera per comprendere alcuni fenomeni astrofisici ancora avvolti dal mistero. Lo studio di questa radiazione viene condotto da terra grazie all’impiego di particolari telescopi che sfruttano un curioso fenomeno che i raggi gamma producono in atmosfera: la luce Cherenkov.

Sono telescopi dalle caratteristiche sorprendenti, completamente diversi da tutti gli altri, e il nostro paese è all’avanguardia nel loro sviluppo. Infatti, attualmente il progetto italiano ASTRI sta costruendo una schiera di 9 telescopi Cherenkov, dalle caratteristiche rivoluzionarie, che osserveranno l’Universo dalle Isole Canarie.

L’astronomia gamma sta per dotarsi dunque di nuovi occhi per lo studio del cosmo, ma quali sono gli obiettivi scientifici di ASTRI? Quali i segreti tecnologici di questi innovativi telescopi? Cosa li rende diversi dagli altri? Rispondiamo a queste domande in un viaggio sul filo del confine tra la scienza e la tecnologia, con le immagini e le parole dell’astrofisico Simone Iovenitti, del reparto comunicazione di ASTRI.

Simone Iovenitti. Nato a Milano e da sempre appassionato di musica e alpinismo, decide poi di dedicare i propri studi all’astrofisica. Dopo la laurea magistrale in fisica lavora sul lensing gravitazionale, sulla polarizzazione del fondo cosmico a microonde e sulle esplosioni dei gamma-ray burst lungo la strada del dottorato di ricerca presso l’Università degli Studi di Milano. Attualmente lavora al progetto ASTRI dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF/OAB) e si impegna nella divulgazione della scienza tramite l’associazione “PhysicalPub” per continuare a coltivare e trasmettere la passione per le stelle.

 

A conferenza iniziata è vietato l’ingresso.