PRIME FOTO DIRETTE DI PIANETI EXSTRASOLARI

A cura di Cesare Guaita 

Prime foto dirette di pianeti exstrasolari

Per 20 anni i pianeti di altre stelle sono sempre stati individuati solo con metodi INDIRETTI coinvolgenti la stella centrale (oscillazioni delle sue righe spettrali e/o calo della sua luminosità nel caso di pianeti transitanti). Il problema è che la visione diretta di esopianeti è resa drammaticamente difficile dalla loro vicinanza ad una stella centrale che può essere anche milioni di volte più luminosa. Ma negli ultimi anni, l’introduzione di tecnologie rivoluzionarie, capaci di ‘congelare’ la turbolenza atmosferica e di attenuare o eliminare il ‘fastidio’ della luce stellare, hanno permesso ai massimi telescopi della Terra di acquisire le prime immagini dirette di decine di esopianeti, che stanno fornendoci impareggiabili informazioni sulla natura, sulla composizione e sulla abitabilità di pianeti anche lontanissimi. I progressi attesi dai mega-telescopi da 30-40 metri del prossimo decennio sono semplicemente inimmaginabili. Una serata da non perdere in compagnia di Cesare Guaita su una delle massime conquiste astronomiche di sempre.

Cesare Guaita laurea in Chimica con specializzazione in Chimica organica e Chimica macromolecolare. Esperto di Cosmochimica e Planetologia, ha pubblicato, su riviste divulgative e professionali, centinaia di articoli su questi temi, con particolare riferimento alle connessioni chimico-geologiche di una moltitudine di fenomeni planetari ed astrofisici. Collabora con giornali e riviste e reti televisive pubbliche e private. È Presidente e fondatore (anno 1974) del G.A.T., (Gruppo Astronomico Tradatese) e da oltre 25 anni è conferenziere del Planetario di Milano.

Se sei interessato ad avere ulteriori informazioni in merito a questo evento contattaci al 02/88463340.

    Giovedì 23 febbraio 2017
    ore 21.00
    Cesare Guaita
    Biglietto intero € 5,00 – Biglietto ridotto € 3,00

  • scarica il programma di febbraio

La cassa apre 45 minuti prima.

A conferenza iniziata è vietato l’ingresso.