MITI ORIENTALI E CAPODANNO CINESE: L’ANNO DEL GALLO

A cura di Chiara Pasqualini

Miti orientali e capodanno cinese: l’anno del gallo

Una delle maggiori festività della Cina è legata al cielo!

Nell’antica Cina l’osservazione e la comprensione dei fenomeni del cielo era di fondamentale importanza. Ciò era dovuto al fatto che i cinesi consideravano l’imperatore qualcosa di divino, che era tale per volere del cielo e di conseguenza tutti i fenomeni che si verificavano sulla volta celeste avevano un evidente riscontro sulla terra, sulle attività umane e soprattutto sul comportamento e le decisioni dell’imperatore. Anche il calendario nasce dalle osservazioni del cielo. Uno dei calendari antichi più avanzati, il calendario lunisolare cinese, approssima l’anno solare usando i mesi lunari. Ma perché ogni anno la data del capodanno cinese è diversa? Perché il capodanno viene chiamato anche festa della primavera?

L’influenza della Cina si ritrova in molti paesi limitrofi. In Giappone ad esempio il setsubun, il giorno che segna l’inizio della primavera, è celebrato seguendo l’antico calendario cinese ed è a inizio febbraio. La misura del tempo in Cina si basa su cicli che sono fondati su dottrine filosofiche e osservazioni astronomiche.

Ogni anno è simboleggiato da un animale dello zodiaco cinese, per un totale di dodici, che si alternano ciclicamente. Ma come è nato il ciclo dei dodici animali dello zodiaco cinese? Perché il prossimo sarà l’anno del gallo e cosa rappresenta questo animale? Osservando la volta del Planetario, cercheremo di rispondere a queste domande e di descrivere le tradizioni e i miti legati alle stelle secondo la cultura millenaria cinese.

Chiara Pasqualini: laurea in Ingenieria, durante il periodo dell’Università studia la lingua Giapponese presso l’Is. I. A. O. Istituto per l’ Africa e l’Oriente per poi soggiornare per lavoro in Giappone per più di un anno. Al suo rientro in Italia viene selezionata per la manutenzione e l’uso del planetario Zeiss modello IV nasce così una sua nuova e grande passione: l’astronomia.

Se sei interessato ad avere ulteriori informazioni in merito a questo evento contattaci al 02/88463340.

    Martedì 24 gennaio 2017
    ore 21.00
    Chiara Pasqualini
    Biglietto intero € 5,00 – Biglietto ridotto € 3,00

La cassa apre 30 minuti prima.

A conferenza iniziata è vietato l’ingresso.