IL CODICE ASTRONOMICO DEI CAVALIERI TEMPLARI

A Cura di Adriano Gaspani

IL CODICE ASTRONOMICO DEI CAVALIERI TEMPLARI

La storia dell’Ordine Templare inizia nel 1118, quando Hughes de Payns e altri otto cavalieri decisero di difendere i pellegrini che si recavano a Gerusalemme – recentemente riconquistata dai Crociati – assumendo il nome di Pauperes Milites Christi. Dopo la sua fondazione, l’ordine Templare divenne si espanse e acquisì potere. I contatti con il mondo islamico portarono consistenti competenze economiche e finanziarie, ma anche un bagaglio di conoscenze scientifiche ancora sconosciute in Europa. Tra queste, le nozioni in ambito di Geometria e Astronomia. I Templari non svilupparono una propria Astronomia, non essendo questo il loro scopo, ma seppero trarre profitto fondendo le conoscenze astronomiche medievali europee con quelle provenienti dal mondo islamico. E, attraverso il contatto di quest’ultimo con il mondo indiano e cinese – a quel tempo posto sotto la dominazione dei mongoli – finalizzarono tali conoscenze alle esigenze pratiche dell’Ordine: dall’applicazione della metodologia gnomonica, destinata a risolvere efficacemente alcuni problemi relativi alla navigazione, al problema della corretta orientazione astronomica delle chiese da loro edificate; per finire poi con la gestione dei loro calendari liturgici che richiedevano, come previsto dal Cristianesimo medioevale, l’aderenza delle date di feste e celebrazioni ai cicli astronomici solari e lunari lungo il corso dell’anno.

Se sei interessato ad avere ulteriori informazioni in merito a questo evento contattaci al 02/88463340.

    Martedì 12 Dicembre 2017
    ore 21.00
    Adriano Gaspani
     Biglietto intero € 5,00 – Biglietto ridotto € 3,00

La cassa apre 30 minuti prima.

A conferenza iniziata è vietato l’ingresso.